Posted by Massimiliano Quintiliani On May - 13 - 2011 0 Comment

853_cioccolata-calda-peperoncin
Quasi subito dopo l’introduzione della cioccolata si affermò anche l’uso della cioccolata calda: non solo nei cafè e nelle confetterie, anche nei salotti delle famiglie borghesi, la cioccolata veniva bevuta da sola, mescolata con latte o caffè, dando vita al Bicerìn, bevanda caratteristica del mattino a partire dal 1840.

A partire dal 900, con il miglioramento delle condizioni economiche, aumentò la domanda di cioccolata da parte delle famiglie borghesi e i maitres cioccolatieri dovettero inventarsi nuove ricette e prodotti; già alla corte di Luigi XV di Francia qualcuno aveva pensato per la prima volta di ricoprire un uovo con cioccolato, ma con scarso successo. L’idea venne ripresa verso la fine dell’Ottocento i Cicôlaté torinesi per soddisfare le nuove esigenze della neonata medio alta borghesia introdussero nuovi prodotti come le uova di cioccolato.